Vai al contenuto

Banjonist : Elmer Snowden

Elmer Snowden è nato a Baltimora da Gertude Snowden e aveva un fratello, James. Un un mese prima del suo diciassettesimo compleanno, stava già elencando la sua occupazione come “musicista”, mentre viveva con sua madre e il censimento federale del 1920 lo trovava ancora a casa, impiegato come “musicista in una sala da ballo”.
Snowden era il leader originale dei Washingtonians, un gruppo che portò a New York City dalla capitale nel 1923. Incapace di ottenere una prenotazione, Snowden mandò a chiamare Duke Ellington, che era con il gruppo quando registrò tre test per Victor che rimasero non emessi e, presumibilmente, sono persi. Alla fine Ellington prese il comando della band che conteneva il nucleo di quella che in seguito divenne la sua famosa orchestra.
Snowden ha fatto numerose apparizioni come musicista di sessione, sideman o accompagnatore su quasi tutte le etichette di New York City dal 1923 in poi, spesso in trio con Bob Fuller sul clarinetto e Lou Hooper al pianoforte. Sebbene questi musicisti accompagnassero dozzine di famose cantanti blues femminili, raramente ricevettero il nome di riconoscimento, ad eccezione di due parti con Bessie Smith nel 1925 e sei parti con i Sepia Serenaders nel 1934.
Snowden era anche un famoso bandleader – Count Basie, Jimmie Lunceford, Bubber Miley, “Tricky Sam” Nanton, Frankie Newton, Benny Carter, Rex Stewart, Roy Eldridge e Chick Webb sono tra i musicisti che hanno lavorato nelle sue varie band.
Molto attivo negli anni 1920 come agente e musicista, Snowden un tempo aveva cinque band che suonavano sotto il suo nome a New York, una delle quali era guidata dal pianista Cliff Jackson. La maggior parte delle sue band non furono registrate, ma una band Snowden che includeva Eldridge, Al Sears, Dicky Wells e Sid Catlett apparve in un film del 1932, Smash Your Baggage.
Sebbene Snowden abbia continuato a essere musicalmente attivo per tutta la sua vita, dopo la metà degli anni ’30, con la pensione del suo partner musicale di lunga data Bob Fuller, la sua carriera è stata di relativa oscurità a New York. Ha continuato a suonare negli anni ’30, ’40 e ’50, ma era lontano dalle luci della ribalta. Dopo una disputa con l’unione dei musicisti a New York, si trasferisce a Filadelfia, dove insegna musica, annoverando tra i suoi allievi il pianista Ray Bryant, suo fratello, il bassista Tommy Bryant e il sassofonista Sahib Shihab
Snowden lavorava come addetto al parcheggio nel 1959 quando Chris Albertson, allora disc jockey di Philadelphia, lo incontrò. Nel 1960, Albertson riunì Snowden e il cantante-chitarrista Lonnie Johnson per due album Prestige, assemblò un quartetto che includeva Cliff Jackson per una sessione di Riverside, Harlem Banjo e, nel 1961, una sessione di sestetto con Roy Eldridge, Bud Freeman, Jo Jones e Ray e Tommy Bryant: è stato distribuito sulle etichette Fontana e Black Lion.
Nel 1963, quando la sua carriera aumentò, Snowden apparve al Newport Jazz Festival. Si trasferisce quindi in California per insegnare all’Università della California, a Berkeley, e suona con Turk Murphy, oltre a prendere studenti privati ​​per lezioni di chitarra e banjo. Ha girato l’Europa nel 1967 con il Newport Guitar Workshop.
Nel 1969 Snowden tornò a Filadelfia, dove morì il 14 maggio 1973.

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: