Vai al contenuto

Le voci (e non solo) : Nat “King” Cole

Nathaniel Adams Coles è nato a Montgomery, in Alabama, il 17 marzo 1919.
Aveva tre fratelli: Eddie (1910–1970), Ike (1927–2001) e Freddy (n. 1931), e una sorellastra, Joyce Coles.
Ciascuno dei fratelli Cole ha intrapreso la carriera musicale. Quando Nat King Cole aveva quattro anni, la famiglia si trasferì a Chicago, nell’Illinois, dove suo padre, Edward Coles, divenne un ministro battista.
Cole imparò a suonare l’organo da sua madre, Perlina Coles, organista della chiesa.
La sua prima esibizione è stata “Yes! We Have No Bananas” all’età di quattro anni.
Ha iniziato le lezioni formali a 12, imparando jazz, gospel e musica classica al pianoforte “da Johann Sebastian Bach a Sergei Rachmaninoff.”
Da giovane, si è unito alla band “Bud Billiken Club” dei ragazzi di consegna di notizie per il The Chicago Defender.
La famiglia Cole si trasferì nel quartiere Bronzeville di Chicago, dove frequentò la Wendell Phillips Academy High School, alla scuola che Sam Cooke frequentò alcuni anni dopo.
Ha partecipato al programma musicale di Walter Dyett alla DuSable High School.
Sarebbe sgattaiolato fuori di casa per visitare i club, sedendosi fuori per ascoltare Louis ArmstrongEarl Hines e Jimmie Noone.
A quindici anni, Cole abbandonò il liceo per intraprendere una carriera musicale. Dopo che suo fratello Eddie, bassista, tornò a casa dal tour con Noble Sissle, formarono un sestetto e registrarono due singoli per Decca nel 1936 come Swingsters di Eddie Cole. Si sono esibiti in un revival del musical Shuffle Along. Nat Cole è andato in tournée con il musical. Nel 1937, sposò Nadine Robinson, che era un membro del cast. Dopo la fine dello spettacolo a Los Angeles, Cole e Nadine si stabilirono lì mentre cercava lavoro. Ha guidato una grande band, poi ha trovato lavoro suonando il piano in discoteche. Quando il proprietario di un club gli chiese di formare una band, assunse il bassista Wesley Prince e il chitarrista Oscar Moore. Si chiamavano King Cole Swingster.
Cambiarono il loro nome in King Cole Trio prima di effettuare trascrizioni radiofoniche e registrazioni per piccole etichette.
Cole registrò “Sweet Lorraine” nel 1940, che divenne il suo primo successo.
Secondo la leggenda, la sua carriera come cantante è iniziata quando un mecenate al bar ubriaco gli chiese di cantare una canzone. Cole ha detto che questa storia inventata suonava bene, quindi non ha mai negato ufficialmente. In effetti una notte c’era un cliente che gli chiedeva di cantare, ma poiché era una canzone che Cole non sapeva, cantava invece “Sweet Lorraine”. Quando la gente ha ascoltato il talento vocale di Cole, hanno chiesto più canzoni vocali, e lui, obbligato, cominciò
Nel 1941 il trio registrò “That Ain’t Right” per Decca, seguito l’anno successivo da “All for You” per Excelsior. Hanno anche registrato “I’m Lost”, una canzone scritta da Otis René, il proprietario di Excelsior.
Cole è apparso nella Jazz Philarmonic ai concerti nel 1944. È stato accreditato su Mercury come “Shorty Nadine”, un derivato del nome di sua moglie, perché aveva un contratto esclusivo con Capitol da quando aveva firmato con l’etichetta l’anno prima . Ha registrato con  Illinois Jaquet e Lester Young.
Tra il 1946 e il 1948 il trio registrò trascrizioni radiofoniche per il servizio di trascrizione Capitol Records.
Si sono anche esibiti nei programmi radiofonici Swing Soiree, Old Gold, The Chesterfield Supper Club, Kraft Music Hall e The Orson Welles Almanac.
Cole iniziò a registrare ed eseguire materiale orientato al pop in cui era spesso accompagnato da un’orchestra d’archi. La sua statura come stella popolare è stata cementata da successi come “All for You” (1943), “The Christmas Song” (1947), [26] “(Get your Kicks on) Route 66”, “(Ti amo) For Sentimental Reasons “(1946),” There! I’m Said It Again “(1947),” Nature Boy “(1948),” Frosty The Snowman “,” Mona Lisa “(n. 1 brano del 1950),” Orange Colored Sky “(1950),” Too Young “(n. 1 canzone del 1951).
Il 7 giugno 1953, Cole si esibì per il famoso nono concerto di Cavalcade of Jazz tenutosi al Wrigley Field di Chicago, che fu prodotto da Leon Hefflin, Sr. In quell’occasione presentarono anche Roy Brown e la sua orchestra, Shorty Rogers, Earl Bostic, Don Tosti e i suoi Mexican Jazzmaen e Louis Armstrong e le sue All Stars con Velma Middleton.
Il 5 novembre 1956, The Nat ‘King’ Cole Show debuttò su NBC. Il programma di varietà fu uno dei primi tenuti da un afroamericano. Il programma iniziò per una durata di quindici minuti, ma fu aumentato a mezz’ora nel luglio del 1957. Rheingold Beer era uno sponsor regionale, ma uno sponsor nazionale non fu trovato. Lo spettacolo era in difficoltà finanziarie nonostante gli sforzi della NBC, Harry Belafonte, Tony Bennett, Ella Fitzgerald, Eartha Kitt, Frankie Laine, Peggy Lee e Mel Tormé.
Cole decise di terminare il programma. L’ultimo episodio è andato in onda il 17 dicembre 1957.
Commentando la mancanza di sponsor, Cole disse poco dopo la sua scomparsa, “Madison Avenue ha paura del buio”.
Durante gli anni ’50, Cole continuò a registrare successi che vendettero milioni in tutto il mondo, come “Smile”, “Pretend”, “A Blossom Fell” e “If I May”. I suoi successi pop furono collaborazioni con Nelson Riddle, Gordon Jenkins e Ralph Carmichael. Riddle arrangiò diversi album di Cole degli anni ’50, tra cui Nat King Cole Sings for Two in Love (1953), il suo primo LP da 10 pollici. Nel 1955, “Cara, Je Vous Aime Beaucoup” raggiunse il numero 7 nella classifica dei cartelloni pubblicitari. Love Is the Thing andò al numero uno nell’aprile 1957 e rimase il suo unico album numero uno.
Nel 1959 ricevette il Grammy Award per la migliore interpretazione di un artista “Top 40” per “Midnight Flyer”.
Nel 1958 Cole andò a L’Avana, Cuba, per registrare Cole Español, un album cantato interamente in spagnolo. Era così popolare in America Latina e negli Stati Uniti che fu seguito da altri due album in lingua spagnola: A Mis Amigos (1959) e More Cole Español (1962).
Dopo il cambiamento dei gusti musicali, le ballate di Cole hanno attratto poco i giovani ascoltatori, nonostante un riuscito tentativo di rock and roll con “Send for Me”, che ha raggiunto il numero 6 nella classifica pop. Come Dean Martin, Frank Sinatra e Tony Bennett, ha scoperto che la classifica pop era stata presa da acts orientati ai giovani.
Nel 1960, il collaboratore di lunga data di Cole Nelson Riddle lasciò la Capitol per unirsi alla Reprise Records, che fu fondata da Frank Sinatra. Riddle e Cole hanno registrato un album di successo , Wild Is Love, con testi di Ray Rasch e Dotty Wayne. Cole ha successivamente riorganizzato il concept album in uno spettacolo di Off-Broadway, I’m with You.
Tuttavia, Cole registrò alcuni singoli di successo negli anni ’60, tra cui “Let There Be Love” con George Shearing nel 1961, il successo country “Ramblin ‘Rose” nell’agosto del 1962, “Dear Lonely Hearts” e” Those Lazy-Hazy-Crazy Days of Summer “(il suo ultimo successo tra i primi dieci, raggiungendo il numero 6 nella classifica Pop). Ha recitato in molti cortometraggi, sit-com e spettacoli televisivi e ha interpretato W. C. Handy nel film St. Louis Blues (1958). È apparso anche in The Nat King Cole Story, China Gate e The Blue Gardenia (1953).
Nel gennaio del 1964, Cole fece una delle sue ultime apparizioni televisive, nel programma The Jack Benny. Fu presentato come “il miglior amico che una canzone abbia mai avuto” e cantò “When I Fall in Love”. Cat Ballou (1965), il suo film finale, è stato rilasciato diversi mesi dopo la sua morte.
In precedenza, il passaggio di Cole al pop tradizionale ha portato alcuni critici e fan del jazz ad accusarlo di svendersi, ma non ha mai abbandonato le sue radici jazz; nel 1956 registrò un album tutto jazz, After Midnight, e molti dei suoi album dopo questo sono fondamentalmente basati sul jazz, essendo stati registrati per big band senza archi, anche se gli arrangiamenti si concentrano principalmente sulla voce piuttosto che su brani strumentali.
Cole ebbe uno dei suoi ultimi successi importanti nel 1963, due anni prima della sua morte, con “Those lazy day of summer”, che raggiunse il numero 6 nella classifica Pop. “Unforgottable” è stato resa famosa di nuovo nel 1991 dalla figlia di Cole Natalie, quando la moderna tecnologia di registrazione è stata utilizzata per riunire padre e figlia in un duetto. La versione del duetto salì in cima alle classifiche pop, quasi quarant’anni dopo la sua popolarità originale
Discografia :
Penthouse Serenade– 1952
Unforgottable– 1954

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: