Vai al contenuto

I batteristi : Gene Krupa

Bartłomiej era un immigrato dalla Polonia.
Trascorse i suoi giorni di scuola di grammatica nelle scuole parrocchiali. Dopo la laurea ha frequentato il Saint Joseph’s College per un anno, ma decise che il sacerdozio non era la sua vocazione.
Krupa studiò con  Sanford A. Moeller e iniziò a suonare la batteria a metà degli anni ’20 con gruppi musicali nel Wisconsin. Nel 1927 fu ingaggiato dall’MCA per diventare un membro dei Thelma Terry and his Playboys, la prima nota band jazz americana – escluse tutte le band femminili – guidata da una musicista.
I Playboys erano la house band del nightclub The Golden Pumpkin di Chicago e si esibivano negli Stati Uniti orientali e centrali.
Krupa fece le sue prime registrazioni nel 1927 con una band sotto la guida di Red McKenzie e il chitarrista Eddie Condon. Insieme ad altre registrazioni di musicisti della scena jazz di Chicago, come Bix Beiderbecke, queste registrazioni sono esempi di jazz in stile Chicago. Le influenze di Krupa durante questo periodo includevano padre Ildefonse Rapp e Roy Knapp (entrambi suoi insegnanti), e i batteristi Tubby Hall Zutty Singleton e Warren “Baby” Dodds. I “print rolls” erano una tecnica abbastanza comune nelle prime fasi del suo sviluppo. C’erano molti altri batteristi (Ray Bauduc, Chick Webb, George Wettling, Dave Tough) che influenzarono il suo approccio alla batteria e altri strumentisti e compositori come Frederick Delius che influenzarono il suo approccio alla musica.
Krupa apparve in sei registrazioni della band di Thelma Terry nel 1928. Nel dicembre 1934, si unì alla band di Benny Goodman, dove il suo lavoro di batteria lo rese una celebrità nazionale. I suoi intermezzi sui tom-tom dell successo “Sing, Sing, Sing” sono stati i primi assoli di batteria estesi ad essere registrati commercialmente
Ma il conflitto continuo con Goodman lo spinsero a lasciare il gruppo e formare la sua orchestra poco dopo il concerto della Carnegie Hall nel Gennaio 1938. È apparso nel film Ball of Fire del 1941 in cui lui e la sua band hanno eseguito una versione estesa del successo “Drum Boogie”, cantato da Barbara Stanwyck (il cui canto è stato sovraincso da Martha Tilton).
Nel 1943, dopo essere stato arrestato per possesso di marijuana, lasciò l’orchestra e tornò nella band di Goodman per un anno.
Alla fine degli anni ’40,  Count Basie chiuse la sua band e Woody Herman la ridusse a un ottetto. Krupa ha gradualmente ridotto le dimensioni della sua band alla fine degli anni ’40, e dal 1951 ha diretto un trio o un quartetto, spesso con Eddie Shu su sax tenore, clarinetto e armonica.
Ha fatto un’apparizione cameo nel film The Best Years of Our Lives del 1946. Il suo stile atletico di batteria e la tecnica dei piatti si sono evoluti durante questo decennio per adattarsi al cambiamento della moda, ma non si è mai adattato allo stile bebop del jazz.
Nel 1954, Krupa tornò a Hollywood per apparire nei film The Glenn Miller Story e The Benny Goodman Story. Nel 1959 fu pubblicata la biografia del film The Gene Krupa Story; Sal Mineo ha interpretato Krupa, e il film includeva cameo di Anita O’Day e Red Nichols.
Durante gli anni ’50, Krupa suonava spesso al Metropole vicino a Times Square a Manhattan. Ha continuato a esibirsi in famosi club negli anni ’60, tra cui la Showboat Lounge nel nord-ovest di Washington, DC. Sempre più turbato dal mal di schiena, si ritirò alla fine degli anni ’60 e aprì una scuola di musica. I suoi studenti includevano Peter Criss dei Kiss e Jerry Nolan di The New York Dolls.
Krupa occasionalmente suonava in pubblico nei primi anni ’70 fino a poco prima della sua morte. Una tale apparizione avvenne nel 1972 in occasione di una serie di concerti jazz sponsorizzata dalla New School di New York. Krupa è apparso sul palco con il trombettista Harry James e il sassofonista Gerry Mulligan. La presunzione era che i circa 500 membri del pubblico fossero attratti dall’appeal contemporaneo di Mulligan, ma quando Krupa fece una pausa di 16 bar durante la seconda canzone, i membri del pubblico balzarono in piedi in segno di apprezzamento.
Nel 1973, Krupa morì a Yonkers all’età di 64 anni per insufficienza cardiaca.
È sepolto nel cimitero di Holy Cross a Calumet City, Illinois.

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

4 pensieri riguardo “I batteristi : Gene Krupa Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: