Vai al contenuto

Guitar corner : Herb Ellis

herb ellisNato a Farmersville, in Texas, e cresciuto nella periferia di Dallas, Ellis ha ascoltato per la prima volta la chitarra elettrica suonata da George Barnes in un programma radiofonico. Si dice che questa esperienza lo abbia ispirato ad imbracciarla. È diventato esperto dello strumento quando è entrato nella North Texas State University. Ellis si specializzò in musica, ma poiché non avevano ancora un programma di chitarra in quel momento, studiò il contrabbasso. Sfortunatamente, a causa della mancanza di fondi, i suoi giorni al college furono di breve durata. Nel 1941, Ellis abbandonò il college e andò in tournée per sei mesi con una band dell’Università del Kansas.
Nel 1943, si unì a Glen Gray e alla Casa Loma Orchestra e fu con la band di Gray che ottenne il suo primo riconoscimento nelle riviste jazz. Dopo la band di Gray, Ellis si unì alla band di  Jimmy Dorsey dove suonò alcuni dei suoi primi assoli registrati. Ellis rimase con Dorsey per tutto il 1947, viaggiando e registrando ampiamente, e suonando in sale da ballo e film. Arrivò poi una svolta che avrebbe cambiato la carriera di Ellis per sempre. Come ha detto il pianista  Lou Carter al giornalista Robert Dupuis in un’intervista del 1996, “La band Dorsey ha avuto un buco di sei settimane nel programma. Tutti e tre abbiamo suonato insieme alla big band di John Frigo, che aveva già lasciato la band, conosceva il proprietario del Peter Stuyvesant Hotel di Buffalo. Siamo entrati lì e siamo rimasti sei mesi. Ed è così che è nato il gruppo dei Soft Winds “. Insieme a Frigo e Lou Carter, Ellis ha scritto il classico standard jazz “Detour Ahead”.
Il gruppo Soft Winds è stato modellato sul trio di Nat “King” Cole. Rimasero insieme fino al 1952. Ellis si unì quindi al Trio di Oscar Peterson (in sostituzione diBarney Kessel) nel 1953, formando quello che Scott Yanow avrebbe in seguito definito come “uno dei più memorabili di tutti i trii di pianoforte, chitarra e basso nella storia del jazz “.
Ellis è diventato famoso dopo essersi esibito con l’Oscar Peterson Trio dal 1953 al 1958 insieme al pianista Peterson e al bassista Ray Brown. Era un membro un po ‘controverso del trio, perché era l’unica persona bianca nel gruppo in un momento in cui il razzismo era ancora molto diffuso.
Oltre al loro grande lavoro dal vivo e registrato come Oscar Peterson Trio, questa unità di solito con l’aggiunta di un batterista, è stata la “sezione ritmica della casa” virtuale per Verve Records di Norman Granz, supportando artisti del calibro di Tenormen Ben WebsterStan Getz , così come i trombettieri Dizzy Gillespie Roy EldrigeHarry “Sweet” Edison e altri stalwarts jazz. Ellis faceva parte della sezione ritmica ma non ha suonato da solo su ogni traccia. Con il batterista Buddy Rich, furono anche la band di supporto per i famosi album di “ritorno” del duetto di  Ella Fitzgerald e Louis Armstrong .
Il trio era uno dei pilastri di Granz’s Jazz ai concerti della Filarmonica , girando quasi costantemente negli Stati Uniti e in Europa. Ellis lasciò il Peterson Trio nel novembre del 1958, per essere sostituito non da un chitarrista, ma dal batterista Ed Tighpen. Gli anni dal 1957 al 1960 trovarono Ellis in tournée con Ella Fitzgerald.
I tre hanno fornito una commovente interpretazione di “Tenderly” come sfondo di improvvisazione jazz per il cartone animato di John Hubley del 1958 The Tender Game.
Con gli altri chitarristi jazz Barney Kessel, Charlie Byrd e Tal Farlow , ha creato un altro ensemble, i Great Guitars.
Herb Ellis ha anche recitato in un episodio di Sanford e Son in cui accompagna il canto di Fred Sanford.
Ellis ha tenuto lezioni di chitarra al fumettista e creatore di The Far Side Gary Larson in cambio dell’illustrazione di copertina per l’album Doggin ‘Around (Concord, 1988) di Ellis e il bassista Red Mitchell.
Nel 1994 entra a far parte dell’Arkansas Jazz Hall of Fame. Il 15 novembre 1997 ha ricevuto un dottorato onorario dall’Università del North Texas College of Music.
Ellis è morto di morbo di Alzheimer nella sua casa di Los Angeles la mattina del 28 marzo 2010, all’età di 88 anni.
Discografia :
Ellis in Wonderland– 1956
Nothing but the blues– 1957
Softly but with that feeling– 1961

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: