Vai al contenuto

Fiati e d’intorni : Russel Procope ★

Annunci

Procope è nato a New York City e cresciuto a San Juan Hill, dove è andato a scuola con Benny Carter.
Il suo primo strumento fu il violino, ma passò presto al clarinetto e al sassofono contralto. Ha iniziato la sua carriera professionale nel 1926 come membro dell’orchestra di Billy Freeman.  
All’età di 20 anni ha registrato con Jelly Roll Morton e ha continuato a suonare con band guidate da Benny Carter, Chick Webb (1929–1930),  Fletcher Henderson (primavera del 1931-1934), Tiny Bradshaw Teddy Hill , King Oliver, e Willie Bryant.
La band di Fletcher Henderson si sciolse nel 1934. Insieme ad altri musicisti ex Henderson, Procope entrò nell’orchestra di Benny Carter.
Ha anche lavorato per un po ‘con i gruppi Tiny Bradshaw e Willie Bryant prima di unirsi a Teddy Hill nel 1935.
Durante il suo soggiorno con l’orchestra di Teddy Hill, la sezione di tromba comprendeva, in varie occasioni, Roy Eldrige , Bill ColemanFrankie Newton e Dizzy Gillespie, mentre il trombonista Dicky Wells e il sassofonista tenore Chu Berry erano altri due solisti illustri che suonavano con la band.
Fu come membro di questa orchestra che Russell Procope fece il suo primo viaggio in Europa nel 1937; La band di Teddy Hill faceva parte di “The Cotton Club Revue”, uno spettacolo che durante il suo tour europeo è apparso al London Palladium.
Nel 1938 Procope sostituì Pete Brown  nel sestetto di John Kirby, con il quale suonò esclusivamente sax contralto fino al 1945 (con un’interruzione per la seconda guerra mondiale). Fu con Kirby che iniziò a fare il suo nome. La band di Kirby comprendeva Charlie Shavers (tromba), Buster Bailey (clarinetto), Procope (alto-sax), Billy Kyle (pianoforte) e O’Neill Spencer(batteria).
Questo gruppo è stato definito come “La più grande piccola band del mondo” – eseguendo orchestrazioni intricate e strettamente intessute di una piccola banda, combinando precisione con relax e un alto livello di esecuzione solista. In qualche modo la musica di John Kirby ha contribuito a creare le basi degli elementi sperimentali che furono perseguiti dai modernisti jazz durante la metà degli anni Quaranta.
Dal 1942 fino alla fine della seconda guerra mondiale, Procope prestò servizio nelle forze armate statunitensi,
Procope si unì all’orchestra di Duke Ellington nel 1946, sostituendo Otto Hardwick per una notte a Worcester, nel Massachusetts, e rimase fino alla morte di Ellington nel 1974. Procope tornò in Europa come membro di questa band durante l’estate del 1950.
Come tutti i membri di la sezione delle ance di Ellington, tranne il sassofono contralto Johnny Hodges e il sassofonista tenore Paul Gonsalves, Procope raddoppiò sul clarinetto, e fu su quello strumento che si guadagnò la sua reputazione.
Sebbene fosse un bravo sassofonista che sapeva (e faceva) suonare il tenore e il sassofono contralto con autorità, Procope era molto apprezzato per i suoi assoli di clarinetto legnoso e sobrio, un caldo contrasto con lo stile allegro e disinvolto del collega  Jimmy Hamilton . (Un’eccellente, immediato ascolto del contrasto tra i due clarinisti può essere ascoltato nella suite in tre parti “Idiom ’59” di Ellington; Ellington ha consegnato a Procope l’assolo per la parte di apertura a tempo più lento, prima di passare a Hamilton il primo assolo di clarinetto e il ponte blues solo nella seconda parte più oscillante.)
Procope è stato anche molto apprezzato personalmente all’interno e all’esterno della band di Ellington. “Era”, ha scritto Ellington in Music is My Mistress, “un musicista assolutamente sobrio e affidabile, da cui fare sempre affidamento”.
Dopo la morte di Ellington, Procope andò in tournée con il trio di Brooks Kerr.
Nel 1956, Procope registrò The Persuasive Sax of Russ Procope sotto l’etichetta London Records.
Procope suonava il sassofono contralto, insieme a Remo Biondi (chitarra ritmica), Earl Backus (chitarra solista), Paul Jordan (pianoforte) Mel Schmidt (basso) e Frank Rullo (batteria). Sebbene i primi numeri di Procope riflettessero l’influenza di Benny Carter, aveva sviluppato uno stile fortemente individuale. Combinava un approccio essenzialmente lirico con un attacco potente e oscillante.

Annunci

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: