Vai al contenuto

Fiati e d’intorni : Harry “Sweet” Edison

harry sweets edisonNato a Columbus, nell’Ohio, negli Stati Uniti, Edison trascorse la sua prima infanzia a Louisville, nel Kentucky, dove fu introdotto alla musica da uno zio. Dopo essere tornato a Columbus all’età di dodici anni, il giovane Edison iniziò a suonare la tromba con gruppi locali.
Nel 1933, divenne membro della Jeter-Pillars Orchestra di Cleveland. Successivamente, ha suonato con la Mills Blue Rhythm Band e Lucky Millinder.
Nel 1937, si trasferì a New York e si unì alla Count Basie Orchestra. Tra i suoi colleghi c’erano Buck Clayton, Lester Young (che lo chiamò “Sweets”), Buddy Tate, Freddie Green, Jo Jones e altri membri originali di quella famosa band. In un’intervista del 2003 per il National Museum of American History, il batterista Elvin Jones ha spiegato l’origine del soprannome di Edison: “Sweets aveva così tante amiche, era un uomo così bello. Aveva tutte queste ragazze dappertutto tutto il tempo e per questo lo chiamavamo Sweets.
“Sweets” Edison è diventato famoso come solista con la Basie Band e come compositore / arrangiatore occasionale per la band. È apparso anche nel film del 1944 Jammin ‘the Blues.
Edison trascorse tredici anni con Basie fino a quando la band fu temporaneamente sciolta nel 1950. Successivamente, Edison perseguì con una variegata carriera come leader dei propri gruppi, viaggiando con il JATP e come freelance con altre orchestre. All’inizio degli anni ’50, si stabilì sulla costa occidentale e divenne un ricercato musicista di studio, dando importanti contributi alle registrazioni di artisti come Billie Holiday, Frank Sinatra ed Ella Fitzgerald. Nel 1956, registrò il primo di tre album con Ben Webster.
Secondo l’Enciclopedia del jazz degli anni Settanta, Edison negli anni ’60 e ’70 ha continuato a lavorare con molte orchestre in programmi televisivi, tra cui Hollywood Palace e The Leslie Uggams Show, speciali con Frank Sinatra; prominente nella colonna sonora e nell’album della colonna sonora del film, Lady Sings the Blues. Dal 1973, Edison ha recitato come direttore musicale per Redd Foxx in date teatrali, concerti e a Las Vegas. È apparso frequentemente in Europa e in Giappone fino a poco prima della sua morte. Come primo Tribute Honoré della Los Angeles Jazz Society (LAJS), “Sweets” avrà sempre un posto speciale nel cuore dei fan del jazz.
Edison è morto nella sua casa di Columbus, in Ohio, all’età di 83 anni

andreabianchi85 Mostra tutti

Freelance drummer.
Musicaddicted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: