I Batteristi : Chick Webb ★

chick webbWebb è nato a Baltimora, nel Maryland, da William H. e Marie Webb. Quando era un bambino, cadde da alcuni gradini nella casa della sua famiglia, schiacciandosi diverse vertebre e richiedendo un intervento chirurgico, dal quale non ha mai riacquistato la piena mobilità. La lesione progredì fino alla tubercolosi della colonna vertebrale, lasciandolo di bassa statura e con una colonna vertebrale gravemente deformata che lo fece diventare gobbo.
L’idea di suonare uno strumento gli fu suggerita dal suo medico per “allentare” le sue ossa. Si è mantenuto come venditore di giornali per risparmiare abbastanza denaro per comprare la batteria e per la prima volta ha suonato professionalmente all’età di 11 anni. Webb aveva tre sorelle: Bessie, Mabel ed Ethel. Mabel sposò Wilbur Porter intorno al 1928.
All’età di 17 anni si trasferì a New York City e nel 1926 dirigeva la sua band ad Harlem. Il batterista jazz Tommy Benford ha dichiarato di aver dato lezioni di batteria a Webb quando quest’ultimo ha raggiunto New York.
Alla fine degli anni 1920 si alternò tra tournée e residenze presso i club di New York City. Nel 1931, la sua band divenne la house band alla Savoy Ballroom diventando uno dei migliori bandleader e batteristi del nuovo stile “swing”. Il batterista  Buddy Rich ha citato la potente tecnica di Webb e le sue esibizioni virtuose come fortemente influenti sul suo modo di suonare la batteria, definendo Webb “il papà di tutti”.
Webb non era in grado di leggere, memorizzava gli arrangiamenti suonati dalla band e conduceva da una piattaforma al centro. Ha usato pedali su misura, supporti per piatti a collo d’oca, una grancassa da 28 pollici e altri strumenti a percussione.
Sebbene la sua band non fosse così influente, fu temuta nella battaglia delle band.
La Savoy presentavano spesso “Battle of the Bands” in cui la band di Webb avrebbe gareggiato con altre grandi band, come quella di  Benny Goodman e quella di Count Basie. Alla fine delle battaglie notturne i ballerini sembravano sempre votare la band di Webb come la migliore. Webb perse con  Duke Ellington nel 1937.
Webb sposò Martha Loretta Ferguson (anche conosciuta come “Sally”), e nel 1935 iniziò a collaborare con un’adolescente Ella Fitzgerald come cantante. Insieme Chick ed Ella elettrizzarono l’era swing del jazz con successi come “A-Tisket a Tasket”, composto da Van Alexander su richiesta di Fitzgerald. Nonostante le voci contrarie, “Ella non è stata adottata da Webb, né ha vissuto con lui e sua moglie, Sally”, secondo Stuart Nicholson nella sua biografia della Fitzgerald.
Nel novembre del 1938, la salute di Webb iniziò a peggiorare; per un certo periodo, tuttavia, ha continuato a suonare, rifiutando di rinunciare ai tour in modo che la sua band potesse rimanere impiegata anche durante la Grande Depressione. Ignorò il suo disagio e la sua stanchezza, veniva spesso trovato svenuto per l’esaurimento fisico dopo aver terminato le serate.
Ebbe una seria operazione all’ospedale Johns Hopkins di Baltimora nel 1939. Webb morì di malattia il 16 giugno 1939, a Baltimora. Secondo quanto riferito, le sue ultime parole furono: “Mi dispiace, devo andare”. Aveva circa 34 anni.
Webb fu sepolto nella contea di Baltimora, nell’Arbutus Memorial Park, ad Arbutus, nel Maryland
La morte di Webb colpì duramente la comunità jazz / swing. Dopo la sua morte, la Fitzgerald guidò la band di Chick Webb fino a quando non lasciò per concentrarsi sulla sua carriera da solista nel 1942 e fece sciogliere la band.
Art Blakey ed Ellington hanno entrambi accreditato Webb per aver influenzato la loro musica. Gene Krupa ha attribuito a Webb la consapevolezza del batterista e il fatto di aver spianato la strada a band guidate da batteristi come la sua. Gli assoli fragorosi di Webb crearono una complessità e un’energia che aprirono la strada a Rich (che lo studiò intensamente) e Louie Bellson.
Il 12 febbraio 1940 una folla di circa 7.500 persone partecipò al Chick Webb Benefit a Baltimora, nel Maryland. Erano presenti Sally Webb, la vedova di Chick, sua madre Marie Webb, sua sorella Mabel Porter, il governatore Herbert R. O’Conor, la Fitzgerald e il campione di boxe Joe Louis.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...